Arte o linguaggio dei bambini?

Si parla spesso di educazione dell’arte, soprattutto nella scuola dell’infanzia dove ci sono dei laboratori artistici. In altre scuole, come Reggio Children, una scuola che sperimenta sul campo, è richiesto l’atelier, un laboratorio che valorizza l’espressività e la creatività, ma anche l’atelierista, una figura professionale che ha delle competenze artistiche.

Ricordo la mia esperienza formativa a Reggio Emilia, nel centro di Reggio Children, esperienza unica e formativa, che consiglio a tutti gli educatori.

L’arte appartiene agli adulti, perché pensano, esprimono l’ idea che si avvicina al mondo esterno, alla realtà, cercando di convincere gli altri ciò che hanno realizzato.

Il bambino scarabocchia e traccia linee, in quel momento tira fuori il suo linguaggio.

Ecco perché si parla di linguaggio e non di arte dei bambini.

Nella scuola dell’infanzia, non bisogna sottovalutare le ore di atelier o laboratorio artistico-creativo, perché l’arte gioca un ruolo fondamentale per i bambini, è centrale soprattutto per l’apprendimento.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •